Storia

La storia di Cérélia, iniziata nel 1974, vede l’azienda crescere, abbandonando lo status di impresa francese per conquistare, nel corso degli anni, quello di leader internazionale nel mercato degli impasti da frigo.
La nostra storia




  • 2017

    Acquisizione della società English Bay Batter, fondata nel 1983 a Vancouver ed espansasi nel mercato statunitense nel 1994, grazie alla distribuzione per il settore della ristorazione e alle aree dedicate ai prodotti da forno all’interno dei punti vendita

  • 2016

    Acquisizione di BakeAway (Regno Unito)

Nel 2015

il cammino di Cérélia incrocia quello di De Bioderij.

IK Investment Partner diventa azionista di maggioranza di

Cérélia e, con il sostegno di quest’ultima, acquisisce la società De Bioderij.



  • 2012

    Controllo di Eurodough e APM da parte di Sagard e fondazione di Cérélia

  • 2010

    Acquisizione di APM da parte di Capzanine, Céréa Capital e dei direttori

  • 2001

    Acquisizione di Eurodough da parte del gruppo Sara Lee

  • 1998

    Acquisizione di Chevalier Servant, con sede a Vittel (Francia), e di Patrick Raulet, con sede a Dole (Francia) da parte di Eurodough

  • 1994

    Fondazione dell’impresa L’Alsacienne de Pâtes Ménagères (APM) da parte della famiglia Raposte nel comune francese di Hoerdt

  • 1992

    Lancio del marchio “Croustipate”

  • 1974

    Fondazione di Eurodough presso il comune francese di Liévin, e successiva fusione tra Danone e Campbell Taggart

  • 2014

    Apertura di nuovi uffici in Nord America (Stati Uniti) e Asia (Malesia)

  • 2011

    Acquisizione di Créâpan

  • 2010

    Lancio del marchio “Jan”

  • 2002

    Inizio della produzione presso il nuovo stabilimento all’avanguardia di Sliedrecht (Paesi Bassi)

  • 1993

    Vendita dei primi pancake

  • 1991

    Fondazione da parte di Jan Vink, a Sliedrecht, di De Bioderij, impresa inizialmente dedicata soprattutto alla produzione e alla vendita di cottage cheese (fiocchi di latte) e yogurt con fermenti lattici “Biogarde”.